Spedizione  gratuita per ordini superiori a 59
10% di sconto sul primo ordine per i nuovi registrati
Consegna anonima in 1-2 giorni lavorativi

Il CBD fa dimagrire? Ecco cosa dice la scienza a tal proposito

Stai cercando un nuovo metodo per perdere peso? La soluzione, insieme ad una buona attività fisica e ad una dieta sana, è proprio il CBD. Quindi il CBD fa dimagrire? Benché gli studi siano ancora in una fase iniziale, sono diverse le ricerche che parlano dell’effetto del CBD sul metabolismo e quindi sulla perdita di peso. Vediamo insieme cosa dice la scienza.

14/03/2022
Tempo di lettura: 9 min
Indice Articolo
Indice Articolo

Perdere peso è un obiettivo che, presto o tardi, quasi tutti si danno. Una dieta troppo ricca e una scarsa attività fisica possono portare a qualche chilo di troppo e molte persone si chiedono come poterli perdere. D’altronde, mangiare poco non piace a nessuno, soprattutto quando si lavora molto e si è stressati da mille impegni sia a casa che fuori. 

Quindi ti sei chiesto se esistono dei rimedi efficaci per perdere peso? Abbiamo una buona notizia, già in tanti hanno scoperto i benefici del CBD per dimagrire

Non siamo noi a dirlo, è la scienza (come potrai leggere in questo articolo).

Il CBD, o cannabidiolo, è uno dei più importanti principi attivi contenuti all’interno della pianta di canapa. Gli scienziati hanno scoperto che la sua particolare composizione chimica interagisce con l’organismo umano procurando una serie di benefici. Tra questi troviamo: alleviare il dolore, curare le infiammazioni, attenuare ansia, stress e depressione, migliorare l’umore, aiutare con l’insonnia, rafforzare il sistema immunitario e tanto altro ancora. Tra cui influire sul metabolismo per regolare il peso

Il CBD, secondo quanto scoperto dagli scienziati, interagisce con i recettori dei cannabinoidi presenti all’interno del corpo umano portando a tutti i benefici appena visti. 

A differenza del THC, il CBD non ha effetto psicoattivo. Questo significa che non provoca senso di sballo, permettendo di porre rimedio a disturbi più o meno gravi senza incappare in fastidiosi effetti collaterali. 

Hai mai provato il CBD per dimagrire? Se non l’hai ancora fatto, ti consigliamo di correre subito ai ripari. Il cannabidiolo è oggi presente in tantissimi prodotti a base di cannabis legale, tutti sicuri per la salute. Ma prima di scoprire il vasto assortimento presente sul mercato, cerchiamo di capire in quale modo il CBD aiuta a dimagrire e in quanto tempo. 

In che modo il CBD influisce sulla gestione del peso?

persona che misura il giro vita

Prima di capire come il CBD interagisce con il corpo, facciamo un piccolo riassunto su cos’è la cannabis. La cannabis, o canapa, è una pianta conosciuta e utilizzata in molte parti del mondo da migliaia di anni. Tuttavia, a causa degli elevati livelli di THC che può avere, è stata ostacolata in molti Paesi fino a pochi anni fa. 

Da qualche tempo a questa parte, fortunatamente, è stata regolamentata sia la coltivazione che la produzione di prodotti a base di cannabis light. Quest’ultima contiene un’alta percentuale di CBD ma poco THC, insufficiente per provocare lo sballo. Così, la cannabis è tornata alla ribalta più di prima come rimedio naturale. 

Ma torniamo a noi. Quali sono gli effetti del CBD sul metabolismo?

Il CBD contenuto all’interno della cannabis interagisce in più modi con l’organismo per regolare il peso: 

  • Velocizza il metabolismo: in generale, il CBD aiuta a velocizzare il metabolismo, bruciando molte più calorie per molte ore anche senza fare eccessiva attività fisica; 
  • Aumenta l’energia: quando hai più energia sei anche più attivo durante lo stato di veglia e questo ti permette di svolgere attività che ti fanno bruciare calorie; 
  • Brucia i grassi: la scienza ha notato che il CBD aiuta l’organismo a scomporre molto più facilmente e velocemente il grasso corporeo, impedendo al corpo di trattenere calorie in eccesso e fornendogli invece solo l’energia di cui ha bisogno; 
  • Riduce le infiammazioni: molto spesso le zone del corpo interessate da un’infiammazione sono anche quelle dove si concentrano i grassi, perciò riducendo l’infiammazione viene ridotto anche il grasso; 
  • Regola lo stress: solitamente lo stress provoca un aumento di peso perché induce a mangiare spesso e male e altera l’assimilazione del cibo, quindi riducendo il cortisolo (l’ormone dello stress) viene regolarizzato anche il metabolismo. 

Cosa dice la scienza in merito al consumo di CBD per dimagrire

Il CBD fa dimagrire

Il CBD influenza il metabolismo poiché interagisce con il sistema endocannabinoide, un sistema biologico composto da endocannabinoidi. Questi ultimi sono responsabili della regolazione di molti processi fisiologici e cognitivi, come il dolore, il sonno, l’umore e ovviamente anche l’appetito. 

Ciò che forse non sai è che gli endocannabinoidi, che si trovano nel sistema nervoso centrale e periferico, hanno la stessa composizione chimica dei cannabinoidi. Talvolta, il corpo non produce abbastanza endocannabinoidi e si ammala. Gli scienziati hanno scoperto che i cannabinoidi contenuti nella pianta di canapa hanno le giuste proprietà per riportare i livelli alla normalità, curando così i disturbi.

I cannabinoidi interagiscono con i recettori CB1 presenti nel cervello e nel sistema nervoso centrale e con i recettori CB2. Pare che nelle persone in sovrappeso i recettori CB1 siano più diffusi e per questo la cannabis è particolarmente efficace per la riduzione del peso. 

Uno dei prodotti utilizzati principalmente durante gli esperimenti condotti dagli scienziati è l’olio di CBD. Benché gli studi siano ancora in una fase embrionale per quanto riguarda la perdita di peso, sono molte le ricerche che parlano dell’efficacia dell’olio nel ridurre l’ansia e favorire il sonno. E abbiamo già visto come tutti questi fattori incidano sul peso. 

Per quanto riguarda il consumo, non esistono ancora regole mediche. Vediamo insieme cosa consigliano gli scienziati: 

  • Scegliere inizialmente prodotti con una bassa percentuale di CBD; 
  • Cominciare con un dosaggio ridotto per vedere come reagisce il corpo e poi aumentare gradualmente secondo la necessità; 
  • Documentare in modo scritto i dosaggi e i relativi progressi affinché la cura sia efficace e non dannosa per l’organismo.  

È ancora prematuro dire con assoluta sicurezza che il CBD fa dimagrire. Tuttavia, la scienza sta facendo passi da gigante negli ultimi anni e non tarderanno ad arrivare ulteriori studi sull’uomo. 

Quanto tempo ci vorrà prima che il CBD mi aiuti a perdere peso? Cosa dice la scienza a tal proposito?

Quando si parla di cure, soprattutto se naturali, è importante ricordare che non tutte le persone reagiscono allo stesso modo nello stesso tempo. Ogni organismo è a sé, per questo è importante iniziare con piccole dosi e annotare gli effetti sul proprio corpo. 

Secondo le ricerche degli scienziati, le reazioni iniziali possono essere molto diverse. Alcune persone percepiscono un’immediata diminuzione dell’appetito, mentre altre potrebbero addirittura sentirlo aumentare nei primi giorni. 

Quello che devi ricordare è che il CBD non agisce dalla sera alla mattina. Essendo un rimedio naturale, la sua efficacia si nota sulla lunga distanza. Questo significa che va integrato all’interno di uno stile di vita caratterizzato da una dieta regolare e da esercizio fisico. 

Non devi avere fretta, la soluzione migliore è quella di regolarizzare il cibo scegliendo pietanze non troppo caloriche e integrare un’attività fisica quotidiana, anche leggera. L’unione di questi cambiamenti renderà gli effetti del CBD ancora più efficaci. 

In questo modo, in qualche settimana dovresti già vedere i primi risultati positivi. Se manterrai questa abitudine nel tempo percepirai un netto miglioramento della qualità della vita, prevenendo l’aumento del peso anche per il futuro. 

Il CBD ti farà sentire più affamato?

Prodotti al CBD per dimagrire

Potresti aver letto che il CBD invece di ridurre appetito, lo aumenta. Effettivamente, si tratta di un rimedio già studiato da anni dagli scienziati contro le nausee, anche da chemioterapia. In realtà, le prove sull’aumento dell’appetito sono correlate al THC, e meno al CBD. 

Da uno studio realizzato nel 2018 sul ruolo dei cannabinoidi nell’obesità, è emerso che gli antagonisti dei recettori CB1 riducono l’appetito. Quindi, se il THC interagisce con i recettori CB1 aumentandolo, il CBD dovrebbe ridurlo regolando il peso. Il CBD, infatti, si lega molto di più con i recettori CB2 riducendo la fame. 

Gli scienziati hanno anche scoperto che il CBD, oltre a svolgere la sua azione benefica, blocca il legame del THC con i recettori CB1, inibendone gli effetti. Tutte queste considerazioni ci portano a pensare che il CBD faccia dimagrire, quando abbinato a uno stile di vita sano. 

Sugli umani non esistono ancora test specifici, tuttavia nel 2012 fu realizzato uno studio sui ratti che ha dimostrato la capacità del CBD di ridurre l’appetito negli animali. Il cannabidiolo ha ridotto il consumo totale di cibo durante tutto il periodo in cui sono stati sottoposti al trattamento.

Quindi, il CBD fa dimagrire nel caso in cui i prodotti contengano poco THC. Ma di questo non devi preoccuparti, perché gli articoli a base di cannabis light hanno tutti una percentuale di THC inferiore allo 0,5%. Questa, infatti, è la soglia consentita in Italia per poter considerare legale un prodotto a base di cannabis. 

Ogni Stato ha la propria regolamentazione in merito, alcuni prevedono soglie di THC più o meno basse. In ogni caso, se il tuo obiettivo è quello di dimagrire, i prodotti con una bassa percentuale, o quasi nulla, di THC sono esattamente ciò di cui hai bisogno. 

Fattori da considerare nella scelta del CBD giusto per perdere peso

In commercio esistono migliaia di prodotti a base di CBD, come scegliere quello giusto? Se è la tua prima volta potresti sentirti un po’ confuso, è normale. Per questo motivo vogliamo darti alcuni consigli da tenere presente quando effettui l’acquisto. 

Quando acquisti un prodotto di CBD devi considerare: 

  • Tipologia: se vuoi comprare l’olio, quello più completo è il broad spectrum perché contiene al suo interno tutte le sostanze naturali presenti nella canapa ed è molto più efficace per la prevenzione e il trattamento dell’organismo in generale; esiste anche l’olio isolato dove il CBD è concentrato e la sua efficacia è maggiore nel trattamento di patologie localizzate; 
  • Azienda produttrice: qualsiasi prodotto a base di CBD, che sia un olio o una tisana, è veramente efficace soltanto se proviene da un’azienda seria che coltiva le piante in coltivazioni biologiche ed estrae il principio attivo senza l’utilizzo di solventi che ne alterino la composizione; 
  • Certificato di analisi: acquista solamente prodotti di cui l’azienda renda disponibile il certificato di analisi, si tratta di un documento che attesta la realizzazione di test su ogni specifico prodotto realizzati da laboratori terzi e imparziali; 
  • Prezzo: inizialmente potresti essere tentato dall’acquistare un prodotto a base di CBD economico, perché non sai ancora bene se farà effetto o meno, ma il consiglio che ti diamo è di diffidare sia degli oli troppo economici sia di quelli eccessivamente costosi, perché puoi trovare anche oli di ottima qualità a prezzi ragionevoli. 

Ora che hai scoperto che il CBD ti può aiutare a dimagrire, visita il nostro shop online per trovare il prodotto a base di cannabis light più adatto a te. Tutti i nostri articoli provengono da coltivazioni biologiche lavorate da esperti in agricoltura. Non ti resta altro che provare e valutare tu stesso l’efficacia di questo potentissimo rimedio naturale. 

Iscriviti alla nostra newsletter. 

novità e promozioni del mondo crystalweed!
Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

chevron-down