Spedizione  gratuita per ordini superiori a 59
10% di sconto sul primo ordine per i nuovi registrati
Consegna anonima in 1-2 giorni lavorativi

Grinder o trita marijuana: ecco a cosa serve

In questo articolo scoprirai cos'è e come funziona il Grinder con i vari passaggi da seguire per tritare al meglio la marijuana legale.

08/11/2021
Tempo di lettura: 9 min
Indice Articolo
Indice Articolo

Sei un appassionato dei prodotti a base di cannabis light?

Gli strumenti propri di questo affascinante mondo non sono poi tanti, ma ne esiste uno che non può assolutamente mancare all’interno della tua collezione. Stiamo parlando del grinder o trita marijuana.

La marijuana legale viene venduta sotto forma di tantissime tipologie di prodotti, dagli oli alle tisane. Tuttavia, molti amanti acquistano direttamente le infiorescenze di  canapa, ossia i fiori delle piante che contengono i principi attivi.

Ti ricordiamo che la tipologia di cannabis di cui stiamo parlando è quella light, che contiene quindi un livello di THC inferiore allo 0,5%, come previsto dalla normativa italiana.

Se vuoi avere maggiori info sulla normativa, clicca sul link per leggere l’articolo che parla di vendita, possesso e regolamentazione della cannabis light.

La pianta racchiude tantissime sostanze naturali ricche di proprietà e, in particolare, contiene il principio attivo chiamato CBD in grado di procurare effetti rilassanti, antidolorifici, antinfiammatori, anticonvulsivanti, antidepressivi e tanti altri.

Le infiorescenze cariche di CBD vengono vendute a cime. Ciò significa che se tu volessi sminuzzarle, dovresti spezzarle con le mani rischiando di compromettere la qualità del prodotto.

Per ovviare a questo inconveniente, è stato inventato uno strumento apposito. Tra gli appassionati assume nomi diversi, potresti infatti trovarlo citato come grinder, tritino, trita marijuana o macinino per erba. Comunque lo si voglia chiamare, il grinder è uno strumento essenziale per macinare la cannabis light senza comprometterne le peculiarità.

Utilizzare un trita marijuana non solo ti consente di preservare la qualità della cima, ma anche di esaltarne le componenti resinose e i numerosi cannabinoidi contenuti al suo interno. 

Continua a leggere per scoprire come il trita marijuana può aiutarti a mantenere un prodotto tritato di ottima qualità.

Cos’è un trita marijuana (grinder)

Un trita marijuana è un piccolo oggetto (generalmente rotondo) composto da due o più parti, munito di denti e di un eventuale setaccio per sminuzzare le infiorescenze di canapa in modo preciso.

I modelli più rudimentali sono costituiti solamente da due estremità, una dentata e una no, che attraverso una leggera pressione delle dita producono pezzetti della cima. Esistono modelli con più livelli dove sono presenti anche un setaccio e una spatolina per separare le componenti della cima e raccogliere tutto il prodotto.

I trita marijuana possono essere realizzati in diversi materiali, ecco i principali:

  • Legno: prodotto artigianale particolarmente apprezzato dagli acquirenti attenti all’ambiente, interessante per la manifattura soprattutto quando è artigianale, anche se può dare problemi di utilizzo nel tempo, essendo il legno un materiale morbido e soggetto a usura;
  • Alluminio: probabilmente il materiale migliore essendo leggero, resistente e non assorbente;
  • Metallo: i metalli con cui vengono realizzati i grinder possono essere molto diversi, dall’acciaio allo zinco, e danno vita a uno strumento pratico e resistente;
  • Plastica: materiale economico che ti permette di accedere a un grinder a basso costo, soluzione indicata soprattutto per i principianti che si avvicinano per la prima volta a questo strumento e non sanno ancora quale tipologia sia più indicata per le proprie necessità;
  • Ceramica: prodotto che, al contrario del precedente, rappresenta una scelta per intenditori e che garantisce elevate prestazioni, il quale però ha un costo superiore agli altri modelli e una delicatezza da tenere in considerazione;
  • Elettrico: se vuoi essere sicuro di acquistare un ottimo prodotto puoi optare per la soluzione elettrica e ottenere in pochi istanti un prodotto perfetto;
  • A manovella: trita marijuana meccanico che trita l’erba esattamente come un macinino per caffè, attraverso una manovella da girare manualmente.

A cosa serve quindi un trita marijuana

lavorazione cannabis light Crystalweed

Un grinder per erba legale è molto utile perché le infiorescenze sono poco pratiche, mentre lo diventerebbero molto di più se fossero sminuzzate. Oltre al fatto che, come abbiamo detto all’inizio, grazie al grinder puoi salvaguardare la resina e quindi potenziare addirittura la qualità del prodotto.

La cima, infatti, è composta da diverse parti come i tricomi o Kief (che contengono cannabinoidi, terpeni e altre sostanze) e la resina presente su di essi, nella quale la concentrazione di principi attivi è particolarmente elevata. Questi elementi potrebbero essere distribuiti in modo disomogeneo sulla cima e una tritatura sommaria potrebbe separarli ancor di più guastando le proprietà benefiche.

Attraverso un grinder professionale, invece, il prodotto tritato è perfettamente bilanciato in tutti i suoi elementi.

Infatti i grinder più complessi, stiamo parlando di quelli a 4 livelli, ti permettono di raccogliere i residui di tricomi grazie al setaccio e alla spatola. Ricordiamo che è importante proprio perché al loro interno si trova la più alta concentrazione di principio attivo, il motivo per cui si acquista cannabis light. Tutte queste componenti rimangono così attaccate al prodotto e non alle tue dita!

Inoltre, il trita marijuana ti permette di svolgere questa operazione in modo non solo chirurgico ma anche più veloce e pratico, in qualsiasi momento e in qualunque luogo ti trovi.

Come si usa un trita marijuana

Il grinder ha un utilizzo veramente semplice, sia che si tratti di un grinder a 2 livelli che di uno a 4.

Analizziamo passo per passo tutto ciò che devi fare per tritare la tua cannabis light in sicurezza e con facilità:

  • Apri il grinder: per prima cosa devi aprire il grinder, ciò significa rimuovere il coperchio e inserire la cima tra gli appositi livelli per poter procedere alla tritatura e, se la cima è troppo grande, ti consigliamo di romperla con le dita inserendone un piccolo quantitativo;
  • Chiudi il grinder: dopo aver posizionato all’interno il prodotto ed esserti assicurato che non sia troppo, puoi procedere alla tritatura riposizionando il coperchio e ruotandolo per una decina di volte in senso orario applicando una lieve pressione (diversamente, se il grinder è elettrico penserà da solo a grindare la cima, mentre se hai acquistato un grinder a manovella dovrai girare quella a mano nelle ghiere);
  • Apri nuovamente il grinder: quando pensi che la cima sia tritata a sufficienza puoi riaprire il grinder per estrarre il prodotto finale facendo attenzione a non rovesciare i pezzetti di cannabis;
  • Pulisci il setaccio: nel caso in cui tu abbia acquistato un grinder a 4 livelli, sul setaccio pollinico saranno certamente rimasti residui di tricomi che puoi facilmente raccogliere con un’apposita spazzola compresa nello strumento per non perdere nemmeno un granello della preziosa cannabis light.

Questo è il funzionamento di un trita marijuana di base. Alcuni modelli come quello elettrico e a manovella possono leggermente differire, ma vedrai che il loro utilizzo sarà ancor più semplice e intuitivo.

Come si pulisce un grinder

Il grinder per erba, come ogni altro strumento, ha bisogno di manutenzione costante per poter funzionare sempre al massimo delle sue potenzialità e per poter durare a lungo nel tempo. Ciò significa pulirlo regolarmente.

Come si pulisce il grinder? Una prima pulizia attraverso la spatola ti permette di rimuovere la maggior parte della resina intrappolata nel setaccio (stiamo sempre parlando di un modello di grinder a 4 livelli). Tuttavia, una pulizia più approfondita, di qualsiasi modello, ti permette di togliere tutti i residui di resina.

Questo è importante per due motivi. Il primo l’abbiamo già svelato, ossia il fatto di mantenere integro e funzionante il grinder. Il secondo motivo va ricercato nella necessità di non contaminare prodotti diversi tra di loro.

Esistono infatti tante qualità di infiorescenze, con caratteristiche e aromi diversi, e utilizzare un grinder non perfettamente pulito potrebbe alterare l’aroma della cima successiva. Ciò significa pulire a fondo i denti (in qualunque tipologia di grinder) e il setaccio (nel caso di trita marijuana a 4 livelli).

Per farlo puoi scegliere la tecnica che ti sembra più pratica. Un metodo molto semplice che ti permette di pulire lo strumento a fondo, anche nelle fessure, è l’utilizzo di uno spazzolino da denti. Se la frizione dello spazzolino non fosse di per sé sufficiente, puoi aiutarti con un composto a base di alcol isopropilico (uno degli alcol più diffusi) e sale.

Nel caso in cui alcuni residui non si fossero ancora staccati, puoi lasciare il grinder qualche ora nel congelatore e poi ripetere la pulizia. Il gelo favorisce infatti il distacco delle particelle dalle superfici.

Quanto costa un trita erba professionale

Quando ti abbiamo parlato delle diverse tipologie di trita marijuana abbiamo fatto riferimento sia a strumenti per principianti sia a veri e propri grinder professionali.

Un grinder in plastica, la versione più basica che tu possa acquistare, ha un costo di solito compreso tra i 5 e i 10 euro. Anche il legno, se la manifattura non è particolarmente artigianale, può costarti intorno ai 10 euro. Ti consigliamo comunque di non scendere troppo con il prezzo per non rischiare di comprare un prodotto che funziona male.

Per quanto riguarda i grinder in metallo, i prezzi sono variabili, oscillando intorno ai 15 euro, mentre per i grinder in alluminio il prezzo medio è di 20 euro. I grinder in ceramica sono, al contrario, quelli più costosi e possono valere anche 50 euro.

Più economici sono invece i grinder elettrici che costano mediamente 10 euro, più vantaggiosi di quelli a manovella che invece possono tranquillamente superare i 20 euro.

Noi di Crystalweed, sul nostro shop, vendiamo due modelli di grinder 4 livelli con grafica e colorazioni diverse:

Entrambi i modelli di trita marijuana sono realizzati in alluminio con denti diamantati e setaccio pollinico 55x40 mm, accessibili a un costo inferiore ai 15 euro.

Dove comprare un trita marijuana

Ora che hai un’idea più precisa dei modelli di trita marijuana in commercio puoi effettuare il tuo acquisto con consapevolezza. Se ti stai approcciando da poco al mondo della cannabis light ti consigliamo di non acquistare il modello più economico. Una scelta di questo tipo potrebbe indurti a comprare uno strumento di scarsa qualità che metterebbe a repentaglio la qualità dell’infiorescenza e che potrebbe addirittura rompersi dopo i primi utilizzi.

Detto ciò, sia che tu stia acquistando il tuo primo grinder, sia che tu stia cercando un modello professionale superiore, non affidarti al primo negozio che incontri navigando online.

Per essere davvero sicuro di aver trovato un prodotto valido devi leggere la storia dell’azienda e assicurarti che sia una realtà solida. Ma non solo, leggi soprattutto le recensioni degli altri clienti che hanno già acquistato lo stesso prodotto prima di te e che possono darti una testimonianza diretta dopo l’utilizzo.

Noi di Crystalweed abbiamo alle spalle una tradizione agricola, avendo da sempre una grande passione per la terra. Questo ci permette di dedicare mente e cuore al mondo della cannabis light proponendo ai nostri clienti dei prodotti sicuri e di elevata qualità. Le caratteristiche per cui vogliamo essere ricordati sono proprio l’affidabilità e la professionalità che infondiamo nella creazione di qualsiasi articolo presente nel negozio.

Sul nostro shop potrai trovare dalle infiorescenze alle tisane, dagli oli alle creme, tutto a base di CBD. E potrai trovare anche i trita marijuana professionali con cui goderti appieno la tua cannabis light. Visitalo subito e acquista il prodotto più adatto a te.

Iscriviti alla nostra newsletter. 

novità e promozioni del mondo crystalweed!
Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

chevron-down