+39 3271385533
10% OFF iscrivendoti alla Newsletter

L'olio di CBD funziona davvero?

8 Luglio 2024 alle 11:16
Tempo di lettura: 9 min

L'olio di CBD, o cannabidiolo, è un estratto naturale della canapa.

Sempre più popolare, è famoso per i suoi numerosi benefici.

Ma è davvero così?

In questo articolo ti racconteremo l'olio di CBD presentandoti i suoi benefici raccontati dai ricercatori che l'hanno studiato e sperimentato su diverse condizioni cliniche.

Presentazione generale dell'olio di CBD

Il cannabidiolo, chiamato anche CBD, è uno dei molti cannabinoidi presenti nella pianta di cannabis.

A differenza del THC, il CBD non ha alcun effetto psicotropo, cioè non provoca una sensazione di euforia.

In altre parole, non provoca effetti di "sballo o stordimento".

L'olio di CBD si ottiene infondendo il cannabidiolo in un olio vegetale, come l'olio di cocco o l'olio d'oliva.

Questo procedimento permette di ottimizzare l'assorbimento del CBD da parte dell'organismo.

Perché questo crescente interesse verso l'olio di CBD?

Il successo dell'olio di CBD può essere attribuito alle sue proprietà calmanti e antinfiammatorie.

La maggior parte delle persone che lo hanno testato lo considera una soluzione naturale per eliminare lo stress, l'ansia e alcuni dolori cronici.

Però, i risultati ottenuti dai ricercatori suggeriscono che il CBD potrebbe contrastare anche l'insonnia, ridurre le infiammazioni e persino attenuare alcuni sintomi dell'epilessia.

La legislazione in Italia autorizza la vendita di prodotti a base di CBD, a condizione che contengano meno dello 0,3% di THC.

Questa regolamentazione ha facilitato l'accesso a questi prodotti, aumentandone la popolarità sul mercato.

Cos'è l'olio di CBD? Definizione del CBD e dell'olio di CBD

olio di CBD cos'è

Il cannabidiolo è una molecola estratta dalla canapa.

A differenza del THC, come abbiamo già detto, non possiede effetti psicoattivi, vale a dire che non ha un effetto drogante.

L'olio di CBD si ottiene dopo la dissoluzione del CBD in un supporto oleoso (olio di cocco o d'oliva), per facilitarne l'assorbimento all'interno dell'organismo.

Estrazione e composizione chimica

Il CBD viene generalmente estratto dai fiori e dalle foglie della canapa.

Esistono diversi procedimenti, tra cui l'estrazione con CO2 supercritica, considerata la più pura ed efficace.

Questa tecnica permette di preservare i cannabinoidi e i terpeni, garantendo un olio di alta qualità.

La composizione chimica dell'olio di CBD varia in base alla concentrazione di CBD e degli altri composti presenti, come i flavonoidi e i terpeni, che possono avere anch'essi effetti benefici.

Alcuni prodotti contengono CBD a spettro completo, dove sono presenti diversi cannabinoidi, ad esempio l'olio di CBD full spectrum, mentre altri prodotti isolati contengono solo CBD puro.

A cosa serve l'olio di CBD? Interazione con il sistema endocannabinoide

L'olio di CBD interagisce principalmente con il sistema endocannabinoide (SEC) del corpo umano.

Questo sistema, scoperto recentemente, ha un ruolo importante nella regolazione di molte funzioni biologiche, come il sonno, l'umore, l'appetito e il dolore.

Il SEC è composto da recettori endocannabinoidi situati nel cervello e in tutto il corpo. Stiamo parlando dei recettori CB1 e CB2.

Il CBD non si lega direttamente a questi recettori, ma ne influenza l'attività, modulando così vari processi fisiologici.

Meccanismi d'azione sul corpo e sulla mente

Gli effetti benefici dell'olio di CBD sul corpo e sulla mente sono numerosi e variano da persona a persona.

Agendo sui recettori del SEC, l’olio di CBD può aiutare a ridurre l'ansia e lo stress aumentando i livelli di serotonina, un neurotrasmettitore legato alla sensazione di benessere. Possiede inoltre proprietà antinfiammatorie e analgesiche, diventando così efficace nel trattamento di dolori cronici o lievi e durante alcuni infiammazioni, anche croniche.

L’olio di CBD può migliorare la qualità del sonno regolando i meccanismi del ciclo veglia-sonno.

Viene utilizzato in campo medico per via dei suoi benefici su condizioni neurologiche come l'epilessia e la schizofrenia. Queste proprietà benefiche sono spesso attribuite alla capacità del CBD di equilibrare le risposte chimiche del cervello e di modulare la neurotrasmissione.

I potenziali benefici dell'olio di CBD visti dagli scienziati

benefici olio CBD

L'olio di CBD è sempre più apprezzato in campo scientifico e medico per i suoi numerosi potenziali benefici.

Le persone che lo hanno utilizzato durante gli esperimenti sono rimaste molto soddisfatte.

Ma come contribuisce attivamente l'olio di CBD a questi benefici?

Esploriamo i principali vantaggi riportati durante le ricerche.

Riduzione dello stress e dell'ansia

L’olio di CBD può essere coinvolto nella gestione dello stress e dell'ansia.

Agendo sui recettori della serotonina prodotti all'interno del cervello, il CBD può aiutare a regolare l'umore e diminuire i sintomi di ansia. Molte persone che l'hanno provato riportano una sensazione di calma e di rilassamento dopo averlo utilizzato.

Studio sull'ansia.

Sollievo dai dolori cronici e dalle infiammazioni

L’olio di CBD è anche riconosciuto per le sue proprietà antinfiammatorie e analgesiche.

Può aiutare ad alleviare i dolori cronici, come quelli causati dall'artrite o dall'odioso mal di testa.

Gli effetti del CBD sulla riduzione dell'infiammazione lo rendono un'opzione naturale e senza effetti collaterali psicoattivi per chi cerca di evitare i farmaci tradizionali.

Studio sul dolore.

Miglioramento del sonno

Un altro grande beneficio dell'olio di CBD è la sua capacità di migliorare la qualità del sonno.

Molti utenti riferiscono di addormentarsi più facilmente e di dormire meglio dopo averlo usato.

Questo effetto è probabilmente dovuto alle sue proprietà rilassanti e ansiolitiche, che aiutano a tranquillizzare la mente e a preparare il corpo per il riposo.

Studio sul sonno.

Altri benefici riportati

L’olio di CBD ha molti altri benefici:

  • ha effetti positivi sulla pelle grazie alle sue proprietà idratanti e antinfiammatorie.
  • Alcuni studi preliminari suggeriscono che il CBD potrebbe essere utile nella gestione di alcune forme di epilessia, in particolare la Sindrome di Dravet e la Sindrome di Lennox-Gastaut.
  • Aiuta a gestire i sintomi della chemioterapia.

Per avere più info ti consigliamo di leggere l'articolo seguente:

tutti i benefici dell'olio di CBD.

L'olio di CBD è al centro di un dibattito attuale

L'olio di CBD suscita un entusiasmo innegabile, ma è anche oggetto di controversie e limiti.

Le opinioni sono divise, ed è fondamentale esaminare questi aspetti per comprendere appieno le sue implicazioni.

Quindi, che dire davvero dell'olio di CBD?

Ecco una panoramica dei principali limiti e controversie.

Mancanza di test clinici rigorosi sugli esseri umani

Una delle principali critiche rivolte all'olio di CBD è la mancanza di test clinici rigorosi sugli esseri umani.

La maggior parte delle ricerche attuali è stata condotta su animali o in laboratorio, limitando così la valutazione dei risultati.

Di conseguenza, le prove scientifiche sull'efficacia del CBD sugli esseri umani sono ancora insufficienti e richiedono studi più approfonditi.

Pareri delle autorità sanitarie sulle affermazioni terapeutiche

Le autorità sanitarie francesi, come l'Agence Nationale de Sécurité du Médicament et des produits de santé (ANSM), rimangono prudenti riguardo alle affermazioni terapeutiche del CBD.

Infatti, ricordano che i prodotti a base di CBD non possono rivendicare benefici medici senza aver ottenuto una specifica autorizzazione basata su prove scientifiche rigorose.

Ciò significa che, sebbene molte persone testimonino i suoi benefici, queste affermazioni non sono ufficialmente riconosciute come terapeutiche senza convalida scientifica.

Oltre a questo, organismi come la Commissione Europea hanno messo in guardia contro le promesse illusorie fatte da alcuni venditori di prodotti al CBD.

Insistono sulla necessità di provare l'innocuità e l'efficacia del CBD prima di promuoverlo come soluzione terapeutica.

Come utilizzare l'olio di CBD?

L'olio di CBD è versatile e può essere utilizzato in vari modi per ottimizzare i suoi benefici.

Ecco le principali modalità di somministrazione effettuate in campo scientifico.

Metodi di somministrazione: sublinguale, topica, ingestione

Sublinguale: questo metodo consiste nel depositare alcune gocce di olio di CBD sotto la lingua. Si consiglia di lasciar agire l'olio per circa 60 secondi prima di deglutire. Questo metodo offre una reazione più rapida, poiché l’olio viene assorbito prontamente dalle mucose orali.

Topica: l'olio di CBD può essere applicato direttamente sulla pelle per alleviare dolori localizzati o in caso di problemi dermatologici come la dermatite atopica o la psoriasi. L’applicazione di creme e di unguenti al CBD è particolarmente apprezzata.

Ingestione: l’olio di CBD può essere anche consumato per via orale, sia aggiungendolo a cibi o bevande, sia utilizzando capsule. Questo metodo richiede più tempo per agire, poiché l'olio deve passare attraverso il sistema digestivo, ma la sua efficacia è ottimale.

Dosaggio e raccomandazioni per un uso sicuro

Il dosaggio dell'olio di CBD varia in base a molti fattori, tra cui il peso della persona, la concentrazione del prodotto e la natura dei sintomi da trattare.

I medici raccomandano sempre di iniziare con una bassa dose e di aumentarla progressivamente, fino a ottenere gli effetti desiderati.

Raccomandazioni generali:

  • Iniziare lentamente: all'inizio del trattamento, i medici consigliano di assumere una piccola dose di 5-10 mg di CBD al giorno.
  • Aumentare gradualmente: aumentare la dose di 5-10 mg a settimana se necessario.
  • Seguire le istruzioni del prodotto: i produttori forniscono generalmente istruzioni sul dosaggio.
  • Consultare sempre un medico: prima di iniziare a utilizzare l'olio di CBD, è opportuno consultare un medico, soprattutto se si stanno già assumendo altri farmaci.

Effetti collaterali e precauzioni d'uso

L'olio di CBD, pur essendo famoso per i suoi numerosi benefici, non è privo di effetti collaterali, anche se rari.

È quindi consigliabile prendere delle precauzioni.

L'olio di CBD funziona davvero? Sì, ma è fondamentale conoscere i suoi possibili impatti negativi e utilizzarlo solo dopo una valutazione del medico curante.

Effetti collaterali possibili

Nonostante la sua reputazione di prodotto affidabile, l'olio di CBD può causare alcuni effetti indesiderati in alcuni individui.

Tra i più comuni, troviamo:

  • fatica: alcune persone possono avvertire una sensazione di sonnolenza o di stanchezza dopo aver assunto olio di CBD. Questo sintomo è spesso più frequente in caso di dosi elevate.
  • Diarrea: un altro possibile effetto collaterale è la diarrea, che può verificarsi principalmente all'inizio del trattamento o dopo l'uso di dosi importanti.
  • Interazioni farmacologiche: il CBD può interagire con alcuni farmaci, in particolare quelli metabolizzati dal fegato. È indispensabile consultare un medico se si stanno seguendo altri trattamenti per evitare qualsiasi interazione.

Controindicazioni

Esistono situazioni in cui l'uso dell'olio di CBD è del tutto sconsigliato.

Ad esempio:

  • donne in gravidanza e in allattamento: gli effetti dell’olio di CBD sulle donne in gravidanza o in allattamento non sono ben documentati. Per precauzione, si consiglia generalmente di non usarlo durante queste fasi.
  • Persone che hanno meno di 18 anni: in assenza di test sull'impatto del CBD sui bambini e sugli adolescenti, è sconsigliato somministrare olio di CBD ai minori di 18 anni senza aver ottenuto il parere di un medico.

Altre precauzioni

È importante scegliere prodotti di alta qualità, provenienti da fonti e siti affidabili, per minimizzare i rischi di contaminazione da sostanze nocive.

In più, iniziando con una bassa dose e aumentandola gradualmente, è possibile monitorare le reazioni del proprio corpo e adattare il dosaggio di conseguenza.

Legalità e regolamentazione in Italia

Lo status legale del CBD in Italia è evoluto significativamente negli ultimi anni, con regolamentazioni sempre più chiare per disciplinarne la vendita e il consumo. È quindi molto importante comprendere la sua legislazione.

Status legale del CBD e condizioni di vendita

In Italia, il CBD è legale a condizione che i prodotti che lo contengono rispettino un contenuto di THC inferiore allo 0,2%. Questo limite si applica a tutti i prodotti derivati dal CBD, comprese le oli, le capsule, estratti ecc. I produttori devono garantire che i loro prodotti rispettino rigorosamente questa norma per poterli commercializzare legalmente.

La legislazione italiana autorizza la vendita del CBD, il che significa che i prodotti al CBD possono essere acquistati senza prescrizione. Tuttavia, nei prodotti contenenti CBD non ci dovrebbero essere affermazioni terapeutiche senza una specifica autorizzazione rilasciata dalle autorità sanitarie.

Conclusione

L'olio di CBD suscita un interesse crescente.

I benefici dell'olio di CBD sono numerosi.

È spesso apprezzato per le sue proprietà calmanti e antinfiammatorie.

Molti utenti riportano miglioramenti significativi nella gestione di stress, ansia e dolori cronici.

Sembra altresì efficace per migliorare la qualità del sonno e potrebbe avere effetti positivi sulla pelle e nel trattamento di alcune forme di epilessia.

Tuttavia, è fondamentale prendere precauzioni.

L'olio di CBD può causare effetti collaterali come stanchezza, disturbi digestivi.

È consigliabile consultare un medico prima di iniziare a usare l'olio di CBD, soprattutto per donne in gravidanza e persone sotto i 18 anni.

Il futuro dell'olio di CBD in Italia sembra promettente.

I ricercatori continuano a esplorare i molti potenziali del CBD, e studi più approfonditi potrebbero presto fornire prove concrete dei suoi benefici.

Sebbene siano necessarie ulteriori prove scientifiche per confermare pienamente i vantaggi dell'olio di CBD, le testimonianze positive degli utenti e i primi test suggeriscono che l'olio di CBD potrebbe essere una valida opzione per migliorare naturalmente la salute di molte persone.

Quindi, alla domanda "l’olio di CBD funziona davvero?", la risposta è sì, soprattutto quando viene utilizzato correttamente e sotto supervisione medica.

Iscriviti alla nostra newsletter. 

novità e promozioni del mondo crystalweed!
Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

chevron-down